Cosa vedere a Bratislava: un giorno nella capitale slovacca

2
42
piazza municipio mercatini

Bratislava, la capitale della Slovacchia, non è più solo una meta di passaggio per raggiungere Vienna, Budapest o Praga. La città è una piccola perla dell’Europa orientale, ordinata, sicura, vivace, frequentata da tanti giovani. Il suo centro storico racchiude diversi punti d’interesse, che scopriremo insieme in questa guida di viaggio su cosa vedere a Bratislava in un giorno.

 

Cosa vedere a Bratislava, la capitale della Slovacchia

 

L’idea Bratislava mi è nata non appena ho prenotato il weekend a Vienna. Ho scelto di rinunciare a un giorno nella capitale austriaca per dedicarlo alla scoperta della città slovacca, situata a un’ora abbondante di treno diretto.

L’ente turismo Visit Bratislava mi ha permesso di sfruttare la Bratislava Card, lo strumento ideale per vivere una completa esperienza in città. La carta può avere validità di 24, 48 o 72 ore, e permette di usufruire di ingressi gratuiti in 14 punti d’interesse, viaggi illimitati sui mezzi e sconti in diversi luoghi pubblici.

Inoltre, sempre per chi possiede la Bratislava Card, è previsto un tour della città, della durata di un’ora, in programma ogni giorno alle 14. Insomma, questa tesserina rossa è davvero utile e comoda, non trovate?

bratislava strada

Korzo è il nome con cui gli abitanti chiamano il centro storico, su cui veglia l’imponente Castello. Un labirinto di stradine strette e tortuose, acciottolate, sulle quasi s’affacciano casette d’impronta medievale. Girare a piedi per Bratislava è un piacere, tra chiese, palazzi antichi e statuine disseminate un pò ovunque.

Vi svelo una curiosità: il nome della città è stato scelto dai cittadini. Sotto la dinastia degli Asburgo, si chiamava Pressburg, ma questa parola non era gradita dagli abitanti. Tramite un concorso pubblico, venne cambiato in Bratislava.

In questo articolo troverete una guida su cosa fare e cosa vedere a Bratislava in un giorno, i luoghi da non perdere e i principali punti d’interesse.

 

Cosa vedere a Bratislava in un giorno

 

1. Palazzo di Grassalkovich

Venendo dalla stazione, situata a un quarto d’ora a piedi dalla città vecchia, incontriamo il grande Palazzo di Grassalkovich. Questo edificio settecentesco, realizzato in stile barocco e rococò, è una lussuosa dimora che oggi ospita la Presidenza della Repubblica Slovacca.

La sua costruzione è avvenuta nel 1760, per mano del conte Antal Grassalkovich, persona fidata dell’imperatrice asburgica Maria Teresa. Non è visitabile, ma nei giorni feriali si può assistere al rito pomeridiano del cambio della guardia.

Molto bella la fontana “Terra – Pianeta della pace”, posizionata di fronte all’ingresso, così come i giardini alla francese dietro l’edificio.

palazzo grassalkovich

 

2. Porta di San Michele

Della vecchia cinta muraria che nel XIV secolo proteggeva la città dalle incursioni nemiche, l’unica porta d’accesso rimasta intatta è quella di San Michele, la Michalská brána.

Si tratta di una torre alta 51 metri, da cui parte l’omonima strada, tra le più importanti di Bratislava perchè da qui passavano i re incoronati del Regno d’Ungheria. La Porta di San Michele ha subito diversi restauri, fino a diventare l’edificio che è ora, sede del Museo delle Armi.

All’interno, dopo la visita alla collezione delle armi antiche, si può salire sulle terrazze del piano superiore e avere una bella visuale sulla città vecchia e sul Castello.

Leggi anche: Cosa vedere a Budapest

cosa vedere a bratislava porta michele

bratislava centro storico

 

3. Vecchio Municipio

Il nucleo medievale della capitale slovacca è rappresentato da Staré Mesto, alias città vecchia. Ha il suo cuore pulsante nella deliziosa Hlavné Namestie, la piazza principale, dove nel periodo natalizio trovano posto i celebri mercatini. Sappiate che questa piazza, nei giorni antecedenti il Natale, diventa una piccola bolgia.

L’edificio più importante è l’antico Municipio, una delle cose da vedere a Bratislava. La struttura è particolare, formata da diverse costruzioni assemblate e quindi stili di realizzazione differenti.

Leggi anche: Cosa fare e vedere in due giorni a Tallinn

piazza municipio mercatini

All’interno è situato il Museo Civico, il museo più antico di tutta la Slovacchia. Il percorso porta attraverso le sale del vecchio Municipio, alcune affrescate e decorate. Salendo poi le strette scale della torre campanaria, si giunge a un punto panoramico privilegiato, che consente di scattare splendide fotografie.

museo civico bratislava

mercatini natale bratislava

 

4. Cattedrale di San Martino

Un’altra delle cose da vedere a Bratislava è il suo luogo di culto per eccezione, l’imponente Cattedrale di San Martino. Si trova nella città vecchia ed è uno degli edifici più fotografati della città.

La sua costruzione, realizzata in stile gotico, risale al XV secolo, sopra i resti di un’antica chiesa romanica. Per quasi trecento anni è stata utilizzata come luogo d’incoronazione dei re ungheresi, confermato anche dalla presenza di una replica placcata in oro della corona pesante 150 kg, sita nella parte superiore della torre.

L’interno dà l’idea di grandiosità, con le tre navate e una serie di cappelle laterali. Belle le vetrate alle pareti, colorate e disegnate. Si può anche scendere a visitare le catacombe, contenenti i sepolcri dei personaggi nobili di Bratislava.

cattedrale san martino

 

5. Castello di Bratislava

Il simbolo della città è sicuramente il celebre Castello, che dalla collina dov’è situato veglia attentamente sulla capitale slovacca. La maestosa struttura bianca, formata da quattro torri angolari, è luogo di richiamo di numerosi turisti, interessati anche ai bellissimi panorami sul Danubio e la città nuova.

Nei secoli il Castello è stato più volte restaurato, causa alcuni eventi naturali che lo hanno gravemente ferito. Nel 1811 fu vittima di un incendio e rimase per quasi centocinquantanni un cumulo di macerie, fino a quando non si iniziarono i lavori di riqualificazione.

cosa vedere a bratislava castello

Il Castello ospita oggi il Museo Storico della città, alle cui sale si accede attraverso uno scalone barocco davvero straordinario. Nelle varie stanze troviamo antiche collezioni di mobili, oggetti storici e manufatti appartenenti al vecchio Regno d’Ungheria.

scalone museo storico

 

6. La Chiesa Blu

Appuntamento imperdibile, di forza tra le cosa da vedere a Bratislava. Questo è il monumento più fotografato in assoluto, ovvero Modry Kostol, la famosa Chiesa Blu. Situata in posizione un pò decentrata, è un luogo popolare utilizzato per matrimoni e battesimi.

La guida del tour mi ha fatto capire che questo posto non è più molto amato dai cittadini. Colpa della vocazione turistica, che lo ha trasformato da una chicca autentica a un’attrazione visitatissima.

Comunque non si può andare via dalla capitale slovacca senza prima aver scattato qualche foto alla Chiesa Blu, impreziosita esternamente dalle maioliche azzurre sul tetto. Si deve ringraziare l’architetto ungherese Lechner per aver realizzato questo piccolo capolavoro dell’Art Nouveau, dedicato ad Elisabetta d’Ungheria.

bratislava chiesa blu

 

7. Le statue di Bratislava

Passeggiare per la città di Bratislava significa anche imbattersi in un bel numero di statue in bronzo, che vanno a caratterizzare ancora di più questa deliziosa città europea. Sono sparse un pò ovunque e appaiono in posizioni strane e sorprendenti, come Cumil, il guardone che sbuca fuori da un tombino.

Troverete facilmente anche quella dello scrittore danese Andersen, che proprio a Bratislava ha scritto la fiaba intitolata “La piccola fiammiferaia”. Il tentativo di rivitalizzare la città dopo la fine del periodo comunista attraverso queste installazioni ha avuto pieno successo!

Leggi anche: Breslavia, la città degli gnomi

statua cumil

statua scrittore andersen

 


 

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questa guida su cosa vedere a Bratislava in un giorno. Voi siete mai stati nella capitale slovacca? Se sì, com’è stata la vostra esperienza e cosa avete apprezzato di più? Raccontatemelo nei commenti!

2 Commenti

  1. Lo stile delle chiese dell’est per me è sempre irresistibile, nei loro colori e nelle forme tutti particolari! E poi mi piace un sacco il fatto di andare alla scoperta, in giro per la città, delle tante statue disseminate… Mi ricordano quelle di Cerny a Praga, quelle ancora più pazze, ma bellissime da andare a scovare!

    • Sono stato a Praga anni fa con un mio amico, ma non sapevo di queste statue! Oddio… Devo scoprirle la prossima volta che torno a Praga!
      Questa chiesa è un gioiellino. Turisticisssssima, ma estremamente affascinante. Poi io sono di parte, adoro l’azzurro!
      Buon weekend Elena 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui