cosa mettere valigia volo aereo viaggi
Varietà

Cosa mettere in valigia: i miei 5 oggetti essenziali

Partecipo anche io a questo giochino social, grazie al tag di Marina di Maraina In Viaggio, che mi chiede di svelare quali sono i 5 oggetti essenziali che non possono mancare nel mio bagaglio. Nell’articolo che vado a scrivere vi parlerò quindi di cosa mettere in valigia, o meglio di cosa metto io in valigia, ciò di cui proprio non potrei fare a meno.

Il trolley finora è stato il mio fedele compagno di viaggio, non mi abbandona mai, se non ovviamente quando vado a fare delle semplici gitarelle giornaliere oppure durante le vacanze in montagna con la mia famiglia. In quest’ultimo caso solitamente mi porto dei borsoni. Non so neanche io il motivo, è un pò un’abitudine che ho fin da piccolo. I miei non hanno mai amato il trolley, persino quando qualche anno fa siamo andati una settimana a Londra e Parigi hanno preferito portare un borsone a testa. Io però da quando ho scoperto il bagaglio con le ruote, non l’ho più mollato! La comodità prima di tutto. 😉

cosa mettere valigia trolley bagaglio
Notare il lucchetto. un’altra mia usanza…

 

Cosa mettere in valigia: i miei 5 oggetti essenziali

Potrei dirvi benissimo jeans, magliette, mutande, calzini e pigiama. Ma mi sembrerebbe un pelo banale, no? Nonostante siano essenziali, ci sono altri 5 oggetti che troveranno sempre spazio nella valigia. Eccoli:

  • Reflex e accessori correlati
  • Caricatore multiplo
  • Sacca
  • Lettore mp3
  • Cellulare di riserva

 

Reflex e correlati

Da quando ho acquistato la mia cara Nikon D5200, quasi quattro anni fa, non ne ho mai fatto a meno durante i miei viaggi. Anzi no, una volta l’ho lasciata a casa. Esattamente quando sono andato a Santorini. Una vacanza nata per spiaggiare come se non ci fosse un domani e terminata con all’attivo un giorno e mezzo di mare e sei d’esplorazione dell’isola. 😀 Questo per il fatto che dopo una full-immersion in spiaggia, senza crema solare, ho riportato ustioni poco simpatiche.

Comunque, Santorini a parte, la reflex è indispensabile. Devo dire che anche il mio iPhone fa ottime foto, ma di certo non può esserci paragone. L’utilizzo che ne faccio è legato principalmente ai viaggi, anche perchè non è mai scattata in me la malattia fotografica. E’ rarissimo che decida di punto in bianco di prendere la fotocamera e andare a fare due scatti. Mooolto più facile che scelga di visitare un posto nuovo e lì quindi la mia Nikon è la prima cosa che tiro fuori.

Gli accessori correlati vanno a finire in valigia anche loro, insieme alla fotocamera. Non mancano mai: caricabatterie, panno e pennellino per la pulizia, paraluce, filtro ND e una praticissima custodia.

cosa mettere valigia fotocamera reflex

 

Caricatore multiplo

La comodità di questo caricatore è veramente alta. Fa parte delle cose da mettere in valigia perchè lo uso tantissimo. Solitamente in viaggio giro quasi tutto il giorno, dunque quando torno in hotel ho la necessità di mettere sotto carica 3-4 oggetti insieme: cellulare, batteria della reflex e caricabatterie portatile (Power Bank). Dunque mi scoccia non poco caricare uno alla volta. E vorrei ben dire!

Dunque grazie a questo caricatore da muro, acquistato su Amazon a pochi spicci, posso ricaricare tre cose insieme, grazie a un ingresso usb e due prese semplici. E’ piccolino, sta perfettamente in valigia.

 

Sacca

Sono affezionatissimo alla mia sacca blu. Riposta sempre in valigia durante le mie avventure, la tiro fuori alla mattina prima di uscire e la tolgo alla sera quando torno. La uso per metterci la fotocamera e il caricatore portatile, riempendola poi di souvenir, cartoline, oggetti vari che acquisto durante il giorno. Ma non mi stanca mai, e oltretutto devo dire che è anche piuttosto resistente! In diverse occasioni l’ho quasi colmata, ma non ha mai ceduto. Per fortuna! Anche perchè se si fosse bucata, ci sarebbe stato da ridere piangere.

 

Lettore mp3

Quanti viaggi abbiamo fatto insieme, io e il mio lettore mp3. Anzianotto ormai, una decina d’anni di vita. Davvero un fantastico compagno d’avventure, che fa tutt’ora parte del mio presente e spero anche del futuro.

Quando ho da fare una tratta in treno, in autobus, in aereo, non manca mai. Cuffie alle orecchie, tasto play e via, m’immergo in un mondo di pensieri, mentre osservo dal finestrino. L’unica cosa è che sarebbe un pò da rinnovare i contenuti, in quanto le canzoni risalgono a qualche anno fa. Ma adesso, utilizzando spotify, non ho più pezzi recenti da inserire nel lettore.

In ogni caso, musica nuova o vecchia, fa lo stesso. L’importante è che non lo dimentichi a casa! Insomma, nell’articolo su cosa mettere in valigia non potevo proprio non citarlo.

 

Cellulare di riserva

Il secondo cellulare fa parte delle cose da mettere in valigia più per la sua utilità che per il legame affettivo. Da quando ho avuto in passato problemi col mio vecchio telefono ho deciso di acquistarne uno nuovo, aggiungerci una scheda sim con 10 euro sopra e portarlo sempre con me nei viaggi. Soprattutto quando vado in posti freddi! Ricordo infatti della mia esperienza a Tallinn risalente a tre anni fa, un fine novembre gelido. La batteria del cellulare era passata improvvisamente da 50% a 1%. Poi variava.. 10, 15, 1, 50.. Era andato in tilt, insomma. Così come il Power Bank. Non ho più usato il telefono per qualche ora, quando poi sono tornato in hotel e ho messo sotto carica. Non che senza si stia male eh, però io lo uso parecchio per le foto. Comunque, a mio avviso, non puoi permetterti di avere il cellulare scarico in viaggio, perchè non si sa mai cosa possa succedere.


Cosa mettere in valigia: nomination

Bene, ora che siete a conoscenza di cosa mettere in valigia, dò un seguito al gioco nominando altri cinque amici che dovranno raccontare dei loro oggetti fondamentali che non possono mai mancare nel bagaglio.

Ora tocca a voi! 😉

6 commenti

  • Silvia The Food Traveler

    Non avevo mai pensato al caricatore multiplo, ora vado a cercarne uno su amazon – grazie per il suggerimento!
    Quella del cellulare di scorta in effetti è un’ottima idea: anni fa passando ai controlli dell’aeroporto di San Francisco il mio cellulare andò in tilt e ricominciò a funzionare solo dopo tre giorni. Per carità, niente di grave ma è sempre meglio averne uno a disposizione.
    Buona domenica 🙂

    • pietrolley

      È utilissimo il caricatore multiplo 😊 devi assolutamente acquistarlo 😉
      Eh, vedi? Purtroppo non si sa mai! Sempre meglio avere la scorta.. Nel mio caso pure del dicumento, vista la recente esperienza 😂
      Buona settimana!

  • Giulia

    Grazie per la nomination! Anch’io in viaggio porto sempre un cellulare di scorta (tra l’altro vecchissimo), non si sa mai. Più che altro il mio telefono ufficiale è settato per una sola sim, se viaggio fuori EU e voglio prendere un’altra sim devo per forza usare quello del paleolitico 😀 io come oggetti non riesco a fare a meno del KIndle, degli occhiali da sola graduati e della crema per il viso.

    • pietrolley

      Anche io li porto gli occhiali da sole graduati! Ma quelli li uso spesso, anche quando guido per esempio. Lo sbattimento è ogni volta fare il cambio di occhiali se entri in un luogo con poca luce 😅
      Grazie a te di essere passata e attendo il tuo post, se lo farai 😉

  • manu

    Non ho il cellulare di scorta, anche se devo ammettere che è una buona idea.
    La questione prese è sempre molto complicata da gestire quando siamo in viaggio, forse ci servirebbe un caricatore multiplo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *